Non solo marketing: Delfini e Céline escono dal guscio




Lo scrittore francese Louis-Ferdinand Céline, nel 1932, in cerca di editore, così scrive del Viaggio nella lettera d'accompagnamento al manoscritto:
È pane per un intero secolo di letteratura. Il premio Goncourt 1932 su un piatto d’argento per il Fortunato editore che saprà accogliere quest’opera senza pari, momento capitale della natura umana.




Lo scrittore modenese Antonio Delfini, in cerca di qualche cliente, alla Fiera del libro di Modena del 1931, così scrive su un volantino pubblicitario per la promozione del volume Ritorno in città:

Questo autore ignoto che vi si presenta è quasi certamente un imbecille. Però voi non ne siete sicuri. Prendetevi la soddisfazione di dare dell'imbecille a uno sconosciuto con documenti alla mano. Acquistate le mie pubblicazioni!!!

Post più popolari del mese

Victor Cavallo poeta